Ma è Veramente Possibile Fare Previsioni di Borsa?

  

Scopri se...e come si possono fare previsioni di borsa secondo la mia esperienza sui mercati.
 

 

La mia passione per i mercati finanziari nasce da quando avevo solo 19 anni.

Mentre i miei coetanei erano assorti nel fare a gara con chi si aggiudicava la miglior consolle per videogiochi o a trovare il miglior sito di giochi online presente su internet per passare il tempo libero la sera, io mi piazzavo davanti al pc a ricercare il miglior modo o miglior tecnica per investire il mio denaro, sempre che di denaro si potesse parlare visto che in mio possesso avevo a disposizione qualche milione di vecchie lire prestatomi dai miei genitori dopo averli convinti che questa era la mia passione più grande, a quel tempo ce ne volevano almeno 5 di milioni per acquistare un lotto minimo di Mediaset spa, si parlo di Mediaset perchè è stato il mio primo investimento, direi quasi in scalping visto che ho
comprato (a caso) e rivenduto poco dopo...

previsioni1.jpg

...guadagnando circa, ricordo ancora, 480 mila lire!!  Non hai idea della gioia che avevo in me!

Sai come avevo fatto?... Semplicemente stavo guardando i prezzi (non si aggiornavano neanche in automatico, bisognava cliccare su "aggiorna", si parla del 2001 non di secoli fa) e ho visto che nel giro di 30 secondi - 1 minuto stavano salendo velocemente, ecco che preso dall'entusiamo ho deciso di comprare (la famosa paura di perdere il treno "aggiustata" dalla famosa botta di c.....da principiante!).

Anche la seconda operazione andò bene, avevo acquistato Olivetti e vendute il giorno dopo. Vah beh, voglio evitare di raccontarti ciò che è successo nei trade successivi giusto per non demoralizzare tutti ma è la fine che fanno praticamente i principianti quando iniziano a fare trading senza sapere cosa e soprattutto perchè comprano o perchè vendono! E' come se uno volesse aggiustare il motore di un auto senza sapere come funziona il motore.

Dal momento in cui ho perso praticamente tutto, ho iniziato a studiare come un "matto", praticamente il mio tempo libero era quasi interamente dedicato a questo e mano a mano che studiavo prendevo sempre più passione, sentivo che era ciò che volevo fare da grande ma mi rendevo conto sempre di più che era un'attività dura, difficile, quando credevo di aver studiato chissà che logiche complicate dell'analisi tecnica mi accorgevo negli anni che quelle erano logiche del cavolo a confronto, ma nella realtà, dopo 10 anni più, mi sono reso conto che la cosa più difficile non è l'analisi tecnica o chissà che teoria, anzi, sono arrivato al risultato ad oggi, che tecnicamente, sono le cose semplici che funzionano ma la cosa più difficile è la pscicologia, la disciplina e BASTA! Lo so che sembra assurdo ma quando anni fa me lo dicevano mi sembravano cazzate.

Nel Trading Non servono formule magiche o complicate ma la cosa più importante è la disciplina e la psicologia, queste insieme ti portano a controllare il rischio e a trovare una logica di money management che ti permette di essere vincente!

Io personalmente sono convinto che ci sono moltissime tecniche o teorie che funzionino, dipende sempre da come le si utilizzano, se si studia per anni una tecnica, la si mette in pratica con disciplina, piano piano la nostra mente capisce i difetti ed i pregi di quest'ultima e fa in modo di utilizzarla solo nel lato migliore, addirittura scoprendone cose nuove, questa si chiama esperienza.

Questo è un vero e proprio lavoro come tutti gli altri, lo si impara con fatica e lo si migliora con l'esperienza.

Bando alle ciance, potrei star quì a scrivere la mia di esperienza ma ci vorrebbero molte pagine, invece voglio andare al succo del discorso, cioè le previsioni di borsa.

E' quindi possibile prevedere il mercato secondo la mia esperienza? 

 

Io personalmente ho studiato diverse teorie negli anni ma quella che mi ha colpito di più è stata la teoria dei cicli di borsa e credo anche che sia una delle migliori per questo aspetto, proprio perchè ti da la possibilità di fare delle "previsioni" sull'andamento futuro dei prezzi ma soprattutto del tempo, si, proprio perchè anche il tempo ha la sua funzione.

Beh, ci tengo a sottolineare che prevedere il mercato come lo intende molta gente non è possibile ma più che previsione la chiamerei una sorta di indizio probabilistico che ci darebbe un'idea su dove e quando potrebbe succedere una determinata cosa, mantenendo ovviamente un lasco di errore abbastanza importante.

Prevedere il mercato quindi, da come lo intendo io è possibile, in linea di massima, ma le probabilità di indovinare credo possano superare di poco il 50%....e allora serve o non serve?....

Serve o non serve tentare di prevedere il mercato?

Si, personalmente credo che serva ma se dosato nel modo giusto, in poche parole credo sia utile avere un piano prestabilito e quindi, per avere un piano prestabilito, un minimo di previsione la si deve fare ma credo sia altrettanto necessario avere di scorta sempre un piano B pronto e veloce in caso i fatti vadano a smentire ciò che avevamo preventivato.

I fatti sono ciò che contano nel trading!!

La realtà dei fatti è ciò che conta e va oltre alle previsioni. Quando si ha poca esperienza si tende a cercare di voler prevedere il futuro e ad avere un piano "B" traballante, in più subentra la nostra bella pscicologia che vuol sempre aver ragione e quindi si tende a non voler vedere ciò che è ormai evidente, quindi si compiono molti errori gravi, come quello di intestardirsi proprio sulla previsione appena fatta anche se ormai è palese che proprio la realtà dei fatti stanno dimostrando il contrario. Ecco che, in questo caso, mi entra in aiuto la famosa Price Action (azione del prezzo).

Alla fine della storia, come si suol dire, un pizzico di previsione non guasta ma è proprio l'azione dei prezzi che ci deve suggerire cosa sta succedendo e probabilmente cosa succederà nel mercato.

Cos'è la Price Action?

La  Price Action detta in poche parole ma soprattutto come la vedo o utilizzo io, analizza il movimento del prezzo, quindi la tendenza in atto, la formazione di pattern di continuazione e di inversione, livelli di supporto e resistenza che sono stati testati più volte, swing ecc... in poche parole ciò che succede nel grafico nudo e crudo senza l'aiuto di indicatori, algoritmi o quant'altro. Per farla ancora più semplice io normalmente seguo la direzione del trend in atto, aspetto un ritracciamento su un test di un livello importante e cerco di rientrare in trend se questo riparte, in più, grazie allo studio dei cicli magari cerco di capire se c'è ancora tempo perchè il trend in atto possa continuare nella sua direzione. Ecco che ritorniamo al concetto base, fare le cose semplici è meglio perchè la cosa più difficile sta nel fare esperienza e nel gestire la psicologia e la disciplina.

Quindi parlando di previsioni e azione del prezzo, dò più importanza all'azione del prezzo, ciò che sta succedendo mi aiuta a capire ciò che probabilmente succederà e con una piccola aggiunta di previsione (grazie all'analisi ciclica) un'idea già me la faccio in anticipo.

A grandi linee puoi vedere cosa studio e cosa ho studiato per fare le mie analisi cliccando quì

 

Buon Trading a tutti,
Simone Fanton

 Fai operare sul tuo conto trader professionisti, utilizza il Trading Automatico!!